Facciamo un viaggio in Lombardia per scoprire un piatto antico che si tramanda da generazioni. Oggi scopriamo la minestra mariconda, una ricetta realizzata con ingredienti semplici e genuini, di cui vi innamorerete sicuramente! Simili ai canederli, ma più piccoli e meno ricchi, gli gnocchi di pane sono l’elemento principale di questo piatto, un comfort food perfetto per i giorni più freddi. Brescia, Bergamo e Mantova sono le tre principali città che si contendono le origini di questa ricetta, e come ogni ricetta regionale le varianti che esistono sono davvero tante, una di queste ad esempio prevede l’aggiunta di un po’ di farina nell’impasto per legare bene il tutto! E come non conosciamo con certezza il luogo d’origine di questa ricetta anche l’origine del suo nome è un po’ incerta. C’è chi dice che il nome mariconda derivi dal contenitore in cui veniva cotta, chiamato marì. C’è chi invece l’associa all’unione di due termini “maritata” e “condoet” che identificano una minestra ricca per la gola. Seppur non esiste modo per conoscere le origini di questo piatto di una cosa siamo davvero sicuri, questa minestra nacque per dare una seconda chance al pane, ormai duro, e sicuramente mani esperte l’hanno trasformata in qualcosa di buonissimo! ,

Categoria: Primi piatti

Ingredienti

  • Pane raffermo 250 g
  • Latte intero 500 g
  • Burro 100 g
  • Grana Padano DOP 100 g
  • Uova 3
  • Brodo di carne 1,5 l
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Noce moscata q.b.

Preparazione

Minestra mariconda, passo 1

Per prepare la minestra mariconda come prima cosa preparate il brodo di carne. Quando sarà pronto filtratelo e tenetelo da parte. A questo punto tagliate il pane secco a cubetti (1). Mettetelo in una ciotola (2), versategli sopra il latte (3) e lasciatelo in ammollo per almeno 15 minuti. 

Minestra mariconda, passo 2

Quando si sarà ammorbidito strizzatelo bene (4) e trasferitelo in una ciotola a parte (5). In una padella sciogliete il burro (6), 

Minestra mariconda, passo 3

aggiungete il pane strizzato (7) e mescolate fino a che non avrà assorbito tutto il burro e si sarà asciugato un pochino, ci vorranno circa 5 minuti, a fuoco medio (8). Versatelo poi in una ciotola, unite le uova (9) e mescolate bene. 

Minestra mariconda, passo 4

Aggiungete ora il Grana Padano DOP (10), il sale (11), il pepe e la noce moscata (12). 

Minestra mariconda, passo 5

Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo (13). Copritelo e mettetelo in frigorifero fino a che non si sarà raffreddato (14). Nel frattempo scaldate il vostro brodo di carne (15). 

Minestra mariconda, passo 6

Prendete il composto dal frigorifero e formate delle palline da circa 40gr l’una (16). Man mano sistematele su un vassoio (17), ne otterrete circa 20. Quando il brodo inizierà a bollire (18), 

Minestra mariconda, passo 7

tuffate delicatamente all’interno pochi gnocchi di pane (19). Lasciateli cuocere per circa 5 minuti, poi scolatele con una schiumarola (20) e trasferitele in un vassoio (21). Mantenetele in caldo e nel frattempo proseguite con la cottura delle altre. 

Minestra mariconda, passo 8

Trasferite gli gnocchi di pane in un piatto (22), aggiungete il brodo caldo (23) e servite la vostra minesta mariconda (24). 

Conservazione

Se dovessero avanzare degli gnocchi potete conservarli in frigorifero per 2/3 giorni, separandoli dal brodo. 

Consiglio

Aggiungete all’impasto delle erbe aromatiche e guarnite con erba cipollina. 

,

Ma quanto sono buone le frittelle di zucchine? Oggi vogliamo regalarvi una versione nuova e appetitosa. Le frittelle di zucchine croccanti sono realizzate con una pastella a base di birra e un’aggiunta di grana che le rende super gustose. Ciò che le rende così croccanti è sicuramente la pastella, ma utilizzare le zucchine tagliate a rondelle molto sottili contribuirà sicuramente alla riuscita della ricetta. Le frittelle di zucchine croccanti sono ottime da servire come antipasto o da gustare insieme ai vostri amici per un aperitivo. Realizzarle è davvero semplice, non vi resta che mettervi ai fornelli! Se avete amato questa ricetta vi consigliamo di provare anche: le frittelle di zucchine trombetta,le zucchine fritte e quelle in pastella! ,

Categoria: Antipasti

Ingredienti (per circa 22 frittelle)

  • Zucchine 370 g
  • Farina 00 250 g
  • Birra 155 g fredda
  • Acqua 155 g fredda
  • Grana Padano DOP 50 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

per friggere

  • Olio di semi di arachide 300 g

Preparazione

Frittelle di zucchine croccanti, passo 1

Per preparare le frittelle di zucchine croccanti come prima cosa versate in una ciotola la farina, il Grana (1) e il sale (2). Mescolate le polveri con una marisa (3),

Frittelle di zucchine croccanti, passo 2

e continuando a mescolare aggiungete la birra (4) e l’acqua (5). Dovrete ottenere una pastella liscia, priva di grumi (6).

Frittelle di zucchine croccanti, passo 3

Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a rondelle spesse un paio di mm (7). Versatele nella pastella appena preparata (8) e mescolate per amalgamare il tutto (9).

Frittelle di zucchine croccanti, passo 4

Aggiungete il pepe nero (10) e mescolate ancora (11). In una padella capiente mettete a scaldare l’olio. Non appena avrà raggiunto la temperatura di 170° aiutandovi con due cucchiai immergete un po’ di composto nell’olio, in modo da formare le frittelle (12). Friggete poco alla volta, in modo da non abbassare la temperatura dell’olio.

Frittelle di zucchine croccanti, passo 5

Friggete per 2-3 minuti, poi girate le frittelle (13), terminate la cottura per altri 2-3 minuti e, con una schiumarola scolate le frittelle (14) in un vassoio con carta assorbente. Proseguite con la cottura delle altre e servitele ancora calde (15)!

Conservazione

Consigliamo di servire le frittelle di zucchine croccanti appena preparate!

Consiglio

Potete aromatizzare le frittelle di zucchine croccanti aggiungendo delle erbe tritate nella pastella. Ad esempio timo, maggiorana o menta. 
Accompagnate le frittelle con della maionese, una salsa allo yogurt o anche una crema di avocado .

,

La viennese sachertorte è uno dei dolci più amati e conosciuti al mondo, così abbiamo pensato a realizzare una sacher senza glutine, perchè tutti possano apprezzarne il suo magico sapore! La caratteristica consistenza di questa irresistibile torta al cioccolato farcita e glassata è garantita dal mix di farine senza glutine che vi faranno ottenere la perfetta texture. Il poetico incontro tra la morbida copertura di ganache al cioccolato e la punta dolcemente acidula del ripieno con confettura di albicocche è il matrimonio d’amore che ha fatto la storia. Per la domenica, per un’occasione speciale o solo per una sontuosissima merenda, la Sacher senza glutine diventerà un must del vostro ricettario, al pari della versione originale!Se volete provare altre varianti altrettanto originali della Sacher potete sperimentare la Sacher al cioccolato bianco oppure la mini Sacher bianca alle mandorle!,

Categoria: Dolci

Ingredienti (per uno stampo da 18 cm)

  • Mix di farine senza glutine 80 g (per torte e biscotti)
  • Uova 150 g (circa 3 medie)
  • Burro 70 g ammorbidito
  • Zucchero 90 g
  • Zucchero a velo senza glutine 20 g
  • Cioccolato fondente al 70% senza glutine 75 g
  • Sale fino 1 pizzico

Per la farcitura

  • Confettura di albicocche senza glutine 150 g

per la copertura

  • Cioccolato fondente al 55% senza glutine 180 g
  • Panna fresca liquida 180 g
  • Fiori eduli q.b.

Preparazione

Sacher senza glutine, passo 1

Per preparare la Sacher senza glutine cominciate separando le uova: dovranno essere a temperatura ambiente. Montate a neve gli albumi insieme allo zucchero semolato (1)  (2), quindi mettete da parte (3). 

Sacher senza glutine, passo 2

Sminuzzate il cioccolato e mettetelo a sciogliere a bagnomaria mescolando finché non fonde (4). Poi lasciatelo intiepidire. Nel frattempo, in un’altra ciotola, versate il burro morbido, lo zucchero a velo e il pizzico di sale (5). Lavorate gli ingredienti con le fruste elettriche per qualche secondo (6). 

Sacher senza glutine, passo 3

Aggiungete i tuorli (7) e lavorate con le fruste elettriche sino ad ottenere una crema omogenea. Versate il cioccolato fondente fuso, ormai tiepido, continuando a lavorare a bassa velocità (8). Versate il mix di farine senza glutine lavorando sempre alla stessa velocità e fino al completo assorbimento (9). 

Sacher senza glutine, passo 4

Spegnete le fruste e incorporate delicatamente gli albumi montati a neve (10), fate dei movimenti delicati dal basso verso l’alto con una spatola per non smontare le chiare (11). Trasferire l’impasto in uno stampo da 18 cm di diametro precedentemente imburrato (12). 

Sacher senza glutine, passo 5

Livellare la superficie con un cucchiaio (13) e cuocete in forno statico già caldo a 170° per circa 35-40 minuti (14). Sfornate la sacher, lasciate intiepidire, poi sformate lasciandola raffreddare completamente su una gratella per un paio d’ore (15). 

Sacher senza glutine, passo 6

Quando la torta sarà completamente raffreddata tagliatela a metà con un coltello a seghetto (16). Distribuite 120 g di confettura di albicocche sulla base (17) e chiudete con il secondo disco (18).

Sacher senza glutine, passo 7

Ricoprite la superficie con i restanti 30 g di confettura di albicocche (19) e ponete tutto (anche la gratella) sopra un vassoio. Occupatevi della ganache: versate la panna in un pentolino e portate a sfiorare il bollore (20). Intanto sminuzzate il cioccolato e versatelo in una ciotola, a questo punto la panna dovrebbe essere a temperatura, versatela sul cioccolato (21).

Sacher senza glutine, passo 8

Continuate a mescolare con la frusta finché il cioccolato non si sarà sciolto e uniformato con la panna (22). La temperatura ideale della ganache è di 40°, misurabili con un termometro da pasticceria; quando sarà a questa temperatura potrete glassare la torta versando la ganasce direttamente sopra la superficie (23). Aiutatevi con la spatola per rifinire e sbattete delicatamente sul piano per lisciare. A questo punto ponete a rassodare in frigorifero, per circa 20 minuti. Servite la Sacher senza glutine con dei fiori eduli e gustatela (24).

Conservazione

La sacher senza glutine si può conservare in frigorifero per 3 giorni al massimo. 

Se volete potete congelare la torta, già farcita con la confettura, ma senza glassa.

Consiglio

Provate a sostituire la confettura di albicocche con quella di ciliegie o amarene.

Come da tradizione potete servire la torta con una cucchiaiata di panna montata.

,

Come trasformare una semplice pasta e piselli in un primo piatto davvero unico? La risposta è in questa ricetta: pasta con crema di piselli e guanciale! Abbiamo scelto la calamarata come formato di pasta, perfetto per catturare l’avvolgente crema di piselli e abbinarsi alla croccantezza del guanciale. Sapiente combinazione di ingredienti e consistenze, per un risultato spettacolare in grado di unire tutta la famiglia. Per realizzare la vostra pasta con guanciale perfetta, potete scegliere anche altri formati, da quelli lunghe a pasta corta, secca o fresca!Per una versione vegetariana provate anche questi gnocchetti con crema di piselli o i nostri fusilli con piselli e pecorino! Se invece cercate altri primi piatti a base di legumi e guanciale, provate la nostra pasta con le fave! ,

Categoria: Primi piatti

Ingredienti

  • Calamarata 320 g
  • Guanciale 200 g
  • Pisellini 300 g
  • Porri 130 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 1

Per preparare la pasta con crema di piselli e guanciale, iniziate prorprio da quest’ultimo. Tagliatelo prima a fette (1), poi da queste ricavate delle listarelle sottili (2). Versate quindi il guanciale in una padella calda (3), 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 2

e lasciatelo cuocere per 5 minuti a fiamma media mescolando di tanto in tanto (4). Nel frattempo eliminate la parte esterna del porro e tagliatelo a rondelle (5). Quando il guanciale sarà ben dorato scolatelo (6). 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 3

Trasferitelo su un piatto rivestito con carta assorbente (7) e tenetelo da parte. Nella stessa padella versate il porro tagliato a rondelle (8) e cuocetelo a fuoco medio per circa 5 min sino a farlo passire e dorare. Ponete sul fuoco una pentola, colma d’acqua, salata a piacere, che servirà per la cottura della pasta. Non appena inizierà a bollire versate all’interno i piselli (9) e lasciate cuocere per un paio di minuti. 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 4

Utilizzando una schiumarola prelevate i piselli e immergeteli in una ciotola con acqua molto fredda (10). Tenete da parte la pentola con l’acqua, servirà per la cottura della pasta. Scolate nuovamente i piselli (11);  tenetene da parte 1/3 e versarte gli altri in un contenitore alto (12). 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 5

Aggiungete il porro saltato in padella (13), un mestolo di acqua di cottura (14) e frullate conun mixer ad immersione (15) sino ad ottenere una crema. 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 6

Aggiungete alla crema un filo d’olio evo (16), mescolate e tenetela da parte. Portate nuovamente l’acqua a bollore e versate la pasta all’interno (17) Nel frattempo versate la crema di piselli e porro nella padella, aggiungete un mestolo di acqua di cottura (18), 

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 7

regolate di sale e aggiungete del pepe nero (19). Quando la pasta sarà al dente scolatela e versatela in padella (20). Aggiungete il guanciale croccante, tenedone da parte un po’ per la decorazione (21).

Pasta con crema di piselli e guanciale, passo 8

Aggiungete i piselli rimasti (22) e saltate la pasta per un paio di minuti a fuoco medio (23). Impiattate e decorate con il guanciale croccante (24), poi servitela subito!

Conservazione

Potete conservare questa pasta in frigorifero per un giorno al massimo. 

Consiglio

Potete aggiungere alla crema di piselli del formaggio fresco oppure del pecorino grattugiato una volta che avrete impiattato!

,

Come ve lo immaginate un panino gluten free? Noi abbiamo pensato a un sandwich tricolore senza glutine con stracciatella e peperoni: tre fette di pane tostato farcite con un ripieno appetitoso, un sapiente mix di sapori genuini e invitanti. Al primo morso scoprirete una farcia ghiotta e cremosa di stracciatella e peperoni arrostiti, il tutto arricchito da una nota fresca conferita dall’avocado, che con il suo inconfondibile gusto burroso donerà un tocco esotico a questo delizioso panino. ,

Categoria: Piatti Unici

Ingredienti

  • Pane senza glutine 6 fette ai cereali
  • Peperoni rossi 400 g
  • Avocado 250 g
  • Stracciatella 150 g
  • Limoni 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Sandwich tricolore senza glutine, passo 1

Per preparare il vostro sandwich tricolore partite dai peperoni. Posizionateli su una teglia da forno (1) e cuoceteli in forno statico preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti (o comunque fino a che non diventeranno scuri). Sfornateli e con le dita rimuovete la parte scura della buccia arrostita (2), poi sciacquate i residui con l’acqua nel lavandino (3). 

Sandwich tricolore senza glutine, passo 2

Eliminate la parte superiore del peperone, poi tagliatelo a metà e poi  dividete in tre parti ogni metà (4). Tenete da parte (5) e occupatevi del pane, spennelate con olio e scaldate una padella antiaderente (6). 

Sandwich tricolore senza glutine, passo 3

Tostate le fette di pane da entrambi i lati (7), ci vorranno pochi minuti (8), poi tenetelo da parte in caldo. Mettete la stracciatella a sgocciolare in un colino. A questo punto prendete l’avocado e dividetelo a metà per la lunghezza (9).

 

Sandwich tricolore senza glutine, passo 4

Estraete il nocciolo interno (10) ed eliminate la buccia (11). Tagliatelo a fettine sottili (12) e tenetelo da parte in una ciotola versandoci sopra il succo del limone. 

Sandwich tricolore senza glutine, passo 5

Ora potete comporre il vostro sandwich: partite mettendo su una fetta di pane due fette di peperone (13), ¼ della stracciatella (14) e 5 fettine di avocado (15).

Sandwich tricolore senza glutine, passo 6

Condite con sale e pepe (16), poi adagiate sopra un’altra fetta di pane (17), proseguite con un secondo strato di peperoni, stracciatella (18) 

Sandwich tricolore senza glutine, passo 7

e avocado (19) . Chiudete con un ultima fetta di pane (20). Il vostro sandwich tricolore senza glutine è pronto per essere gustato (21).

Conservazione

Consigliamo di consumare subito il sandwich tricolore senza glutine. Potete preparare in anticipo i peperoni.

Consiglio

Invece di arrostirli in forno, i peperoni possono anche essere anche  grigliati su una piastra rovente.

,

Tonno, rucola e deliziosi cipollotti caramellati dal sapore sorprendente: è composto così il nostro sandwich senza glutine al tonno e formaggio. Questo appetitoso piatto unico gluten free prende ispirazione dalle cipolle rosse  caramellate, il cui tocco agrodolce arricchisce di gusto panini e secondi piatti. La farcia, fresca e ghiotta, è racchiusa tra tre fette di pane tostato in padella con il formaggio, che  garantiranno l’effetto filante, immancabile in un buon sandwich. Ogni morso sarà un’esplosione di sapori e aromi e siamo sicuri che non ne avanzerà neanche un boccone!,

Categoria: Piatti Unici

Ingredienti

  • Pane senza glutine 3 fette bianco
  • Cipollotto fresco 4 piccoli
  • Miele di acacia 15 g
  • Sale fino 3 g
  • Aceto di lamponi 15 g
  • Rucola 30 g
  • Peperoncino secco q.b.
  • Asiago 50 g
  • Tonno sott’olio 100 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 1

Per realizzare il sandwich senza glutine al tonno e formaggio mondate i cipollotti tagliando le radici (1) ed eliminando la foglia esterna. Tagliateli quindi a metà (2). Scaldate un filo di olio in padella, per qualche secondo a fuoco medio ed aggiungere i cipollotti (3). 

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 2

Versate in padella il miele (4), il sale (5), l’aceto di lamponi (6) 

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 3

ed il peperoncino secco (7). Saltate i cipollotti a fuoco vivace per circa 5 minuti, sino a che saranno ben caramellati (8). Tenete da parte. Tagliate a fettine sottili l’Asiago (9). 

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 4

Versate un filo di olio in padella, scaldate a fuoco medio ed adagiare 2 fette di pane senza glutine (10). Tostate entrambi i lati per circa 2 minuti poi adagiare il formaggio (11)  su entrambe le fette di pane. Coprite con un coperchio le fette di pane farcite (12) e lasciate cuocere per circa 3/5 min sino a completo scioglimento del formaggio. Tostare anche la terza fetta di pane senza farcitura che verrà utilizzata per chiudere il sandwich. 

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 5

Non appena il formaggio sarà sciolto potrete comporre il sandwich: prendete una delle fette di pane farcite con asiago, aggiungete la metà della rucola, lavata e asciugata, (14) e metà del tonno sott’olio precedentemente sgocciolato (15).

Sandwich senza glutine al tonno e formaggio, passo 6

 Terminate il primo strato con metà dei cipollotti piccanti (16). Coprite con la seconda fetta di pane farcita con asiago. Adagiate la restante rucola, il tonno sott’olio, i cipollotti rimasti e completare il sandwich con la fetta di pane tostata (17). Tagliate a metà e servite subito in tavola il sandwich senza glutine con tonno e formaggio !

Conservazione

Si consiglia di consumare subito il Sandwich senza glutine al tonno e formaggio. 

Consiglio

Potete sostituire l’aceto di lamponi con un comune aceto balsamico. L’Asiago può essere sostituito da un formaggio di latteria poco stagionato.

,

Biscotti coniglietto,

Categoria:

,

Churros Red Velvet: una colorata rivisitazione!,

Categoria: Dolci

,

Hummus di piselli!,

Categoria:

,

Tortini al cioccolato e fragole in vasocottura,

Categoria:

,